© Roberto Mazzarelli 2019

ABIFE'

a cura di Roberto Mazzarelli

"Mi chiamo Raimondi Abifè. Si.. proprio Abifè! E' una lunga storia... Era il nome di mio nonno, padre di mio padre, che non ho mai conosciuto. Era stato suo padre a sceglierlo per lui, leggendolo in un libro. Se n'è persa memoria e mi è stato impossibile, in questi anni, scoprirne l'origine ed il significato. Per rendere la storia più interessante mio padre raccontava che significasse "forte guerriero"... bhe, forse in qualche modo lo sono! Per assonanza, chi lo sente per la prima volta, ci legge una qualche speranza, "abbi fede"... non riesco a sopportarlo.. fede ne ho ben poca. non siamo forse noi gli unici dei di noi stessi? non è da noi e con noi che tutto nasce e muore?

 

Si, un nome tanto raro mi ha dato qualche problema... è sempre complicato spiegarlo agli altri, raccontargli la storia. Oggi ne vado fiero: un tizio, una volta, ne rimase così affascinato da volerselo tatuare! Ho dovuto pregarlo perchè non lo facesse!

 

Sono nato a Policoro il 10 maggio del 1985, lo stesso giorno di Sid Vicious. Vivo a Teana, posto bellissimo ma dimenticato da Dio. Sono bloccato qui con gli amici di sempre anche loro in cerca di identità e di un posto nel mondo: mi diletto nella serigrafia su tessuto con la musica che riempe le mie giornate dandomi sollievo e facendomi viaggiare. Ho fatto molte cose nella vita, o almeno ci ho provato rincorrendo lavori precari e conoscendo tanta gente interessante. ho vissuto a Roma e a Lugano, si stava bene. Poi in Lombardia a Varese: posti freddi e di merda.

 

Mi piace il Western d' autore, la comicità popolare di Franco Franchi e quella impegnata di Troisi, le folli interpretazioni di Jack Nicholson, il pensiero ecologista e la vita da eremita di Mauro Corona.

 

Da quando ero piccolo, faccio un sogno ricorrente: uccido, faccio a pezzi un uomo e lo seppellisco sempre nello stesso posto vivendo nel timore che qualcuno possa scoprirlo.

 

Non c'è giorno che passi che non pensi di andare via: conto di farlo per il nuovo anno. Mi piacerebbe vivere al mare... ne sento il richiamo... mi piace anche solo vederlo, il mare".